Il portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying il 31 del rilascio da parte dell'Organizzazione mondiale della sanità di una nuova epidemia di polmonite infetta da coronavirus

- Feb 08, 2020-

La sera del 30 gennaio ora locale, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che la nuova epidemia di coronavirus è stata elencata come un'emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale, sottolineando che le restrizioni ai viaggi e al commercio non erano raccomandate e ribadendo le misure preventive del&cinese. . Il Ministero degli Affari Esteri e la Commissione Sanitaria Nazionale hanno risposto alle domande dei giornalisti.


89161e137b356996b6e2693872e6077a


Ministro degli Affari Esteri:

Pienamente fiducioso e in grado di vincere la lotta contro la prevenzione e il controllo delle epidemie


Il portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha risposto ai giornalisti' domande il 31 riguardo al rilascio da parte del&dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di una nuova epidemia di polmonite infetta da coronavirus come quotazione GG; emergenza sanitaria pubblica di preoccupazione internazionale" ;.


D: Il Direttore Generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente annunciato che l'epidemia di polmonite di una nuova infezione da coronavirus costituisce un" emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale" ;. Qual è l'opinione di&China&su questo?


Risposta: Dallo scoppio della polmonite causata dal nuovo coronavirus, il governo cinese ha sempre adottato le misure di prevenzione e controllo più complete e rigorose in modo altamente responsabile nei confronti della salute delle persone GG. Avere la fiducia e la capacità di vincere la lotta contro questa epidemia.


Allo stesso tempo, in modo trasparente e responsabile, la parte cinese ha tempestivamente informato le parti interessate della situazione epidemica e ha condiviso la sequenza genica virale. L'Organizzazione mondiale della sanità e molti paesi lo affermano pienamente e lo apprezzano molto.


La Cina ha mantenuto una stretta comunicazione e una buona cooperazione con l'OMS. Gli esperti dell'OMS si sono recati a Wuhan per una visita sul campo. Il direttore generale Tan Desai ha visitato la Cina alcuni giorni fa e ha scambiato pienamente le opinioni con la Cina sulla prevenzione e il controllo dell'epidemia. Il lavoro di controllo ha dato piena conferma e molto apprezzato l'enorme contributo di China&al mondo nella lotta contro l'epidemia. La Cina è disposta a continuare a lavorare con l'OMS e altri paesi per salvaguardare insieme la sicurezza sanitaria pubblica globale e regionale.